Feel the Tech Groove!

Sei settimane nel cuore dell’innovazione: Alice Dal Fuoco, manager Innovazione presso PostFinance, e Lisa Zimmermann, addetta allo sviluppo commerciale presso PostMail, raccontano la loro esperienza nella Silicon Valley e ci svelano perché ci tornerebbero anche subito.

07.05.2019
Testo: Lea Freiburghaus; Foto: Béatrice Devènes
  • Alice Dal Fuoco (a sinistra) und Lisa Zimmermann

    Alice Dal Fuoco (a sinistra) und Lisa Zimmermann

  • Lisa Zimmermann su Google

    Lisa Zimmermann su Google

  • Ufficio al molo 17 di swissnex a San Francisco

    Ufficio al molo 17 di swissnex a San Francisco

  • Da San Francisco Downtown alla Silicon Valley in treno

    Da San Francisco Downtown alla Silicon Valley in treno

  • Alice Dal Fuoco davanti al Golden Gate Bridge

    Alice Dal Fuoco davanti al Golden Gate Bridge

  • Centro di San Francisco

    Centro di San Francisco

  • Molto visto, molto letto, molto letto, molto esperto

    Molto visto, molto letto, molto letto, molto esperto

«Subito, salterei sul primo aereo anche domani», si affretta a rispondere Alice Dal Fuoco quando le si chiede se andrebbe di nuovo nella Silicon Valley per la Posta. Insieme a Lisa Zimmermann è da poco tornata da un soggiorno a San Francisco. Il ricordo delle sei settimane di ricerca trascorse negli USA su incarico della Posta e della Mobiliare è ancora vivo.

Sei settimane, un solo tema

Come è cominciata? Nell’autunno 2018 la Posta e La Mobiliare hanno messo a concorso, per la prima volta insieme, un soggiorno nella Silicon Valley. Tema: data economy. Periodo: dal 4 febbraio al 15 marzo 2019.

Lisa, collaboratrice PostMail nelle attività complementari «Comunicazione cross-channel», si è candidata su consiglio dei colleghi. «L’argomento sembrava fatto apposta per me – racconta la 33enne – infatti mi occupo ogni giorno dei dati e del loro trattamento».

Quando ha saputo del bando, Alice aveva appena iniziato nel «PFLab». Ha deciso di candidarsi perché il tema rientra negli ambiti di interesse del laboratorio dell’innovazione di PostFinance. «È un lusso potersi dedicare a un determinato campo di ricerca per sei intere settimane», racconta la manager Innovazione. «E poi mi incuriosiva molto questo mondo di start-up, think tank e conferenze».

Alla scoperta della Valley

Così, Lisa e Alice si sono messe in viaggio per gli USA a febbraio 2019, insieme a due colleghe della Mobiliare. In precedenza le quattro partecipanti si erano incontrate una sola volta, ora sarebbero state un team per sei settimane. Un esperimento che, dopo una prima fase di conoscenza, è riuscito bene! «Ho imparato molto su PostMail e La Mobiliare», spiega Alice e Lisa aggiunge: «Più persone, più appuntamenti!». Infatti, negli USA non vai avanti se non hai appuntamenti, cioè senza una rete di contatti.

Come funzionano gli appuntamenti nella Silicon Valley è una delle cose che le giovani svizzere hanno dovuto imparare. «Molte cose avvengono sul momento e a breve termine», racconta Alice, «quasi dall’oggi al domani. In Svizzera una cosa del genere sarebbe impensabile». Lisa aggiunge: «Non si deve pianificare troppo, si rischia di perdere flessibilità».

Grandi idee dai piccoli attori

Che cosa è stato più stimolante? Entrambe concordano: «Da Facebook, Google e dai consorziati arrivano soltanto risposte preconfezionate da PR. Di impressionante ci sono solo gli edifici e i tanti extra con cui le aziende si contendono i collaboratori più bravi. La cosa più stimolante sono state le conversazioni con gli attori più piccoli».

Poiché San Francisco è nota per essere una città particolarmente caotica, passare da un appuntamento all’altro è stata una sfida per le giovani svizzere, che dovevano pianificare bene le loro giornate. E se ogni tanto capitavano giornate senza appuntamenti, trascorrevano il tempo nell’ufficio di Swissnex, la rete svizzera globale per l’educazione, la ricerca e l’innovazione, dove si dedicavano alla ricerca e a instaurare nuovi contatti. Così le sei settimane sono volate. «Appena cominci a essere davvero produttivo è già ora di tornare a casa», racconta Alice dispiaciuta.

Un’esperienza proficua

Eppure per entrambe le collaboratrici della Posta questa esperienza ha dato buoni frutti. Lisa racconta: «Ho potuto acquisire diverse nuove nozioni da applicare ai casi concreti, ma anche idee che sono state direttamente integrate nella mia attività quotidiana».

Alice è tornata con un’ampia rete di contatti e con una lista di 30 start-up. «Qui per conoscerle avrei avuto bisogno di oltre sei mesi». È interessante notare l’effetto che ha avuto su di loro il groove della Valley. «Dato che lì tutto è veloce, ritmato ed efficiente, avevo continuamente paura di perdermi qualcosa». Una sensazione che qui in patria la 33enne non ha più da molto tempo.

Agire invece che ponderare

Eppure ci sono alcune cose che Alice vorrebbe conservare anche in Svizzera: «La spontaneità, l’efficienza e l’intraprendenza, ad esempio». E Lisa aggiunge: «Io porto con me la capacità di affrontare le cose in modo davvero obiettivo. E poi ho capito che come azienda, quindi anche come collaboratori, dobbiamo essere sempre attivi nel mondo digitale!»

Save the date

Il 25 giugno 2019 Lisa Zimmermann e Alice Dal Fuoco racconteranno la loro esperienza nel corso dell’evento «MeetUp Silicon Valley – Posta e La Mobiliare» presso INNOSpace a Wabern. Per maggiori informazioni sull’evento: PostConnect, Swiss Post goes Silicon Valley.

La Posta nella Silicon Valley

Dal 2015 i collaboratori della Posta hanno la possibilità di candidarsi per un soggiorno di un massimo di tre mesi nella Silicon Valley. Finora vi hanno partecipato 13 collaboratori. Gli interessati possono presentare una candidatura spontanea o attraverso il bando di concorso. Maggiori informazioni sono disponibili in intranet: web.post.ch/siliconvalley.