La flessibilità di un’imprenditrice ticinese

Maura Marchetti (44) è da sempre imprenditrice di AutoPostale e conducente ad Airolo. Quando il responsabile ad interim di AutoPostale Tommy Baur l’ha chiamata a Berna per un progetto, non ci ha pensato due volte e si è trasferita con il marito e i tre figli nella Svizzera tedesca per un anno.

07.05.2019
Testo: Katharina Merkle; Foto: Monika Flückiger
  • Maura Marchetti con il marito Marco e i figli Giorgia, Oliver e Alice nel loro appartamento vicino a Berna.

    Maura Marchetti con il marito Marco e i figli Giorgia, Oliver e Alice nel loro appartamento vicino a Berna.

  • Maura Marchetti con il marito Marco e i figli Giorgia, Oliver e Alice nel loro appartamento vicino a Berna.

    Maura Marchetti con il marito Marco e i figli Giorgia, Oliver e Alice nel loro appartamento vicino a Berna.

Da 16 anni Maura Marchetti Sassella dirige con la sorella Fabia la piccola impresa di AutoPostale Marchetti SA ad Airolo. Le sorelle hanno preso in mano l’azienda del padre Alberto, che serve soprattutto le linee verso Bellinzona e nella Val Bedretto. Maura lavora come conducente, sua sorella si occupa della parte amministrativa.

Per tastare il polso ai circa 140 imprenditori di AutoPostale (IA), nel maggio 2018 l’ex-responsabile AutoPostale Tommy Baur ha organizzato un incontro IA in Argovia. Tra i partecipanti c’era anche Maura, che ha offerto il suo sostegno ad AutoPostale nell’ambito della collaborazione con gli IA. Tommy Baur ha colto l’occasione al volo e le ha chiesto se fosse disposta a collaborare a un progetto IA di un anno presso la sede principale. Ancora in treno, Maura ha telefonato al marito Marco (42), ai figli Giorgia (15), Oliver (13) e Alice (9) e alla sorella Fabia. «In pochi minuti ho ricevuto l’OK di tutti e ho potuto accettare», ricorda.

Vivere in campeggio

Con questa decisione la famiglia ha dimostrato una grande flessibilità. Già due mesi dopo, infatti, i cinque si sono trasferiti da Airolo a Berna. Per i bambini, Maura aveva organizzato in anticipo un corso super-intensivo di tedesco presso una coppia austriaca. «All’inizio dicevano “Jänner” anziché “Januar” (gennaio), all’austriaca, ma nel frattempo hanno perso quest’abitudine», ride Maura, che parla un ottimo tedesco. Maura aveva prenotato un appartamento in affitto a Ittingen, poco fuori Berna. Nell’attesa che si liberasse, la famiglia ha soggiornato prima in camper e poi in un alloggio prenotato su Airbnb.

Per permettere anche alla sorella di fare un po’ di ferie, a dicembre Maura si è occupata per una settimana della ditta ad Airolo. «Adoro la nostra azienda IA, ma anche il lavoro presso la sede principale di AutoPostale è molto stimolante», racconta Maura, che nell’ambito del progetto PU FUTURO apporta all’azienda la sua preziosa esperienza a contatto con i clienti e che nel frattempo ha anche conosciuto da vicino la prospettiva del suo committente, AutoPostale.

Fan di Berna

Maura sa già che lascerà Berna a malincuore. Qui approfitta delle tante infrastrutture per il tempo libero, incontra spesso altre persone ed esplora i quartieri della città in sella alla PubliBike. Anche i ragazzi hanno stretto amicizie e nel frattempo hanno imparato il bernese. Perfino suo marito Marco, che deve spesso tornare in Ticino per occuparsi delle sue attività immobiliari, è dispiaciuto all’idea di partire. «Ma bastano tre ore di treno per tornarci, caso mai ci venisse voglia di fare un giro lontano da Airolo», ricorda Maura.