Marc Gianola

Il VIP e la Posta

Marc Gianola, CEO della Coppa Spengler, Davos

Attribuisce grande importanza alle innovazioni della Posta.

Ritiene che la Posta sia un’azienda innovativa?

La Posta si sta evolvendo a passi da gigante e in molti settori del tutto sconosciuti alla maggior parte di noi. Lo sviluppo dei suoi prodotti e le innovazioni da essa proposte, al giorno d’oggi, devono essere necessariamente di ampia portata, altrimenti è impossibile sopravvivere sul mercato in rapida evoluzione. Pertanto, ritengo che la Posta sia un’azienda molto innovativa.

Utilizza i nuovi servizi della Posta?

Nella sfera privata raramente, o comunque solo i servizi classici. A livello aziendale, invece, siamo probabilmente uno dei migliori clienti della Posta all’interno della nostra area di mercato!

Ha già testato TWINT?

No, non ancora.

E il WiFi sugli autopostali?

Purtroppo neanche questo, dato che non viaggio in autopostale dai tempi della scuola... Tuttavia, la rete WLAN per il nostro settore improntato al turismo costituisce sicuramente un grande valore aggiunto per tutti i clienti!

Invia ancora cartoline postali?

Solo in alcuni casi, l’ultima volta due mesi fa, nell’ambito di un progetto scolastico dei miei figli.

Utilizza spesso i punti di accesso della Posta? Rientrano tra questi le buche delle lettere, le filiali e le filiali in partenariato, lo sportello automatico My Post 24, il servizio PickPost, lo SpeedyShop delle FFS ecc.

A livello privato raramente o addirittura mai, tranne per alcune filiali; a livello aziendale anche due volte al giorno!