Ecco il nuovo direttore generale: benvenuto Roberto!

Da oltre un mese il nuovo CEO Roberto Cirillo è al timone della Posta. Lo abbiamo accompagnato nella sua visita a Härkingen. Al centro dell’attenzione, i collaboratori.

07.05.2019
Foto: Lena Schläppi
  • Socievole e comunicativo, il nuovo CEO della Posta si prende il tempo per salutare 
personalmente i collaboratori: «Chiamatemi Roberto».

    Socievole e comunicativo, il nuovo CEO della Posta si prende il tempo per salutare personalmente i collaboratori: «Chiamatemi Roberto».

  • Funziona un po’ come Tetris, solo che i pacchi sono veri e più pesanti. Ismael, Joel e Alban caricano il furgone. Sono bravissimi a sfruttare tutto lo spazio disponibile: non lasciano vuoto neppure un angolino. Roberto li guarda affascinato.

  • Il capo della Posta vuole conoscere tutti i dettagli. Nel settore riservato alla spartizione manuale delle lettere si intrattiene con Majlinda.

    Il capo della Posta vuole conoscere tutti i dettagli. Nel settore riservato alla spartizione manuale delle lettere si intrattiene con Majlinda.

  • Roberto assiste allo smistamento della corrispondenza con il dispositivo HoloLens.

    Roberto assiste allo smistamento della corrispondenza con il dispositivo HoloLens.

  • I collaboratori prendono in consegna i fogli di scansione del loro turno. Illustrano al nuovo direttore generale come vengono assegnati i turni e utilizzati i fogli di scansione.

  • Arberim spiega il funzionamento dell’impianto di spartizione dei pacchi.

    Arberim spiega il funzionamento dell’impianto di spartizione dei pacchi.

  • Nella centrale di comando del centro pacchi di Härkingen, Martin Hässig spiega cosa fare quando l’impianto segnala un errore.

  • Roberto Cirillo a Härkingen

    Roberto Cirillo a Härkingen

  • FÜR INHALT!

Già dai primi giorni Roberto Cirillo ha dimostrato di tenere molto al contatto diretto e informale con il personale. «Per voi sono Roberto», ha affermato già ad aprile appena entrato in carica. E ha sottolineato: «Nutro il massimo rispetto verso tutti coloro che ogni giorno, dalla mattina alla sera, garantiscono i nostri servizi». Chi lavora in prima linea è una risorsa preziosa: «I collaboratori a contatto diretto con i clienti ne conoscono perfettamente le esigenze». Esigenze, dei collaboratori e dei clienti, che vuole conoscere al più presto.

Sin da piccolo è consapevole dell’importanza di poter fruire dei servizi postali. È nato in un paese del Ticino dove la Posta era il fulcro della vita quotidiana. «Anche oggi punto a offrire prestazioni di qualità e considero la Posta un servizio pubblico per tutta la Svizzera, soprattutto quella di domani».

Lo scorso anno la reputazione della Posta è stata danneggiata. Per Roberto Cirillo ristabilirla è una delle priorità princnipali. Ma non è qualcosa che si può fare a parole: «Ci vogliono fatti, il nostro lavoro quotidiano a beneficio del servizio pubblico».

La visita a Härkingen ((fotostory))

Primo piano sul direttore: abiamo accompagnato Roberto Cirillo durante la sua visita a Härkingen.

I collaboratori prendono in consegna i fogli di scansione del loro turno. Illustrano al nuovo direttore generale come vengono assegnati i turni e utilizzati i fogli di scansione (COME?).

Socievole e comunicativo Il nuovo CEO della Posta: chiamatemi Roberto. A Härkingen si prende il tempo per salutare personalmente i collaboratori.

Funziona un po’ come Tetris, solo che i pacchi sono veri e più pesanti. Ismael, Joel e Alban caricano il furgone. Sono bravissimi a sfruttare tutto lo spazio disponibile: non lasciano vuoto neppure un angolino. Roberto li guarda affascinato.

Roberto assiste allo smistamento della corrispondenza con il dispositivo HoloLens.

Il capo della Posta vuole conoscere tutti i dettagli. Nel settore riservato alla spartizione manuale delle lettere si intrattiene con Majlinda. Anche a lei Roberto propone subito di darsi del tu.

Arberim spiega il funzionamento dell’impianto di spartizione dei pacchi.

Nella centrale di comando del centro pacchi di Härkingen, Martin Hässig spiega cosa fare quando l’impianto segnala un errore.