Il fascino dell'aerografo

Bruno Wanner, grafico in pensione, gruppo Posta, 65, Tschingel BE

12.03.2018
Testo: Simone Hubacher; Foto: Darrin Vanselow

«L'oggetto fatto apposta per me è l'aerografo, che mi permette di ottenere numerosi effetti e stili. Le transizioni perfette tra i colori e le linee sottilissime su ogni tipo di superficie – facciate di edifici, giacche in pelle, moto o tappi di serbatoi – producono risultati davvero eccezionali. Disegno a mano, ma mi occupo anche di computer grafica. L’aerografo mi affascina perché mi permette di combinare queste due attività. Questa passione è nata durante un corso introduttivo di un giorno, dopo il quale, dal 2009 al 2012, io e mio figlio Dominic abbiamo seguito una formazione a Bochum, in Germania, per diventare airbrush designer. Già solo il viaggio è stato un’avventura: percorrendo la stessa tratta in auto e in treno una volta al mese, praticamente abbiamo fatto il giro dell’equatore. Perché Bochum? Perché la formazione proposta a Bochum è unica in Europa. E ora che da febbraio sono in pensione, trascorrerò sicuramente molto tempo nel mio laboratorio di grafica».

www.wabrooh.ch

Qual è l'oggetto fatto apposta per voi? Scriveteci a: redazione@posta.ch