Uno per tutti

Dal 28 novembre 2018, il nuovo intranet «PostWeb» è online e accessibile anche da smartphone e computer privati. Intervista con Sébastien Orsini, che ne ha guidato il progetto.

29.01.2019
Foto: Annette Boutellier
Sébastien Orsini sul nuovo intranet

Sébastien Orsini sul nuovo intranet

Perché serviva un nuovo intranet?

Quello precedente aveva già dieci anni, aveva bisogno di aggiornamenti a livello di contenuti e di tecnologia e doveva essere adattato al Corporate Design attuale. Inoltre volevamo dare a tutti i collaboratori la possibilità di accedervi da qualsiasi luogo e con qualsiasi dispositivo. Una vera e propria urgenza, considerata la mobilità che caratterizza la nostra vita quotidiana.

Un nuovo intranet per 60 000 collaboratori implica un sacco di lavoro...

Abbiamo lavorato al progetto per due anni e tre mesi, coinvolgendo 95 persone di tutte le unità. La collaborazione nel team di progetto ha funzionato perfettamente e tutti si sono impegnati al massimo. Remavamo tutti nella stessa direzione, cosa non scontata in un progetto di questa complessità: questo aspetto mi ha molto colpito e soddisfatto. Insieme abbiamo raggiunto l’obiettivo di offrire ai collaboratori un intranet che semplifichi il loro lavoro.

Come si organizza un progetto così mastodontico?

Nella realizzazione abbiamo cercato di adottare un approccio agile: l’elaborazione e la messa in funzione del prodotto sono procedute in parallelo. Con cadenza trisettimanale abbiamo pianificato, realizzato e preparato per il test le singole fasi di sviluppo; in tal modo, ogni tre settimane potevamo esaminare il prodotto, verificarlo e ricevere i feedback dei collaboratori. In concreto abbiamo operato in modalità scrum, un metodo agile di realizzazione dei progetti.

Nonostante la buona riuscita del progetto, nei primi giorni non sono arrivati soltanto riscontri positivi.

Il primo giorno abbiamo avuto all'incirca 25 000 visitatori e molte reazioni positive. Il nuovo intranet è stato giudicato fresco e moderno. Ma naturalmente ci sono stati anche commenti critici, se non addirittura negativi. Niente di sorprendente dopo un cambiamento di questa portata, se pensiamo che molti collaboratori avevano lavorato per anni con il vecchio intranet e vi erano ormai abituati.

Come gestite i feedback critici?

Per noi sono molto importanti, perché ci mostrano in quale direzione occorre sviluppare ulteriormente PostWeb. L’intranet della Posta viene continuamente migliorato anche grazie a questi input e siamo convinti che presto riusciremo a convincere del suo valore anche i collaboratori critici.

La pagina iniziale è il portale delle news: i collaboratori dovrebbero leggere più notizie?

I collaboratori dovrebbero essere sempre informati su quel che accade nella loro unità e alla Posta nel suo insieme. Grazie alle opzioni di configurazione, i collaboratori possono inoltre decidere autonomamente quali notizie visualizzare all’apertura. A me, per esempio, oltre alle notizie sul Gruppo e sulla mia unità, interessa abbonarmi alle offerte per il personale e alle news delle altre unità.

Alcuni collaboratori avrebbero preferito il Cockpit come pagina iniziale…

Sì, questa esigenza ci è stata segnalata più volte. Ci siamo già mossi in questa direzione aggiungendo l’elenco dei link del Cockpit in alto a destra nell’intestazione, accanto alla funzione di ricerca. Ora è possibile accedere a tutti i link importanti cliccando sulla stella nell’intestazione.

Quali altri cambiamenti sono in arrivo?

PostWeb viene continuamente ottimizzato. Quest’anno sono previsti anche dei micrositi su temi specifici, una funzione di ricerca migliorata, l’integrazione di altre applicazioni e l’abbandono dei vecchi tool. Inoltre stiamo sviluppando un’app che faciliterà l’accesso da smartphone. Al momento è ancora necessario inserire web.post.ch/postweb nella riga dell’indirizzo.

Accesso a PostWeb

L’accesso a PostWeb funziona con tutti i computer e i dispositivi mobili collegati a internet. Portale di registrazione a PostWeb: web.post.ch/postweb

Per chi accede dal computer: il nome utente e la password sono identici ai dati utilizzati per il login a Windows.

Per chi non accede dal computer: chi ha un accesso utente esterno, in fase di login deve fornire il proprio numero personale e la password.

Chi non ha ancora un accesso può richiederlo nella pagina di login cliccando su «Registrazione per EBZ/PostExtern» o all’indirizzo extern.post.ch. Per accedere serve il numero personale o il numero d’identificazione (collaboratori esterni). Questi numeri sono riportati sul retro della carta d’identità personale. La password viene inviata per posta e, se necessario, può essere cambiata.