Tutto quello che dovete sapere sul nuovo CCL

Se il nuovo contratto collettivo di lavoro della Posta sarà sottoscritto il 30 aprile come previsto, ecco cosa vi attende dal 1° gennaio 2016 in 12 punti.

28.04.2015

1 Come si presenta il nuovo contratto?

Sono previsti un contratto collettivo di lavoro per Posta CH SA, uno per AutoPostale Svizzera SA e uno PostFinance SA, nonché una convenzione nota come «CCL mantello» che contiene disposizioni applicabili a tutte e tre le società del gruppo.

2 Perché non esiste un CCL unico per tutte e tre le società del gruppo?

Uno degli obiettivi delle trattative era riuscire a tener maggiormente conto delle particolarità specifiche di ogni settore. Inoltre i collaboratori devono disporre di un CCL in cui compaiono tutte le condizioni d’impiego applicabili al loro caso.

3 Che cosa succede ai collaboratori che in futuro non rientreranno più nel CCL (> LF 10)? Le loro condizioni peggioreranno?

La Posta offre condizioni di lavoro generalmente eque e progressiste. Questi collaboratori otterranno nuove condizioni d’impiego.

4 Quali sono i principali esiti delle trattative?

Nelle trattative c’è sempre un dare e ricevere. Nel complesso il risultato raggiunto è equilibrato, anche se le ripercussioni su ogni singola collaboratrice / singolo collaboratore possono essere diverse.

5 Sono previsti cambiamenti per quanto riguarda il tempo di lavoro?

Il tempo di lavoro settimanale è stato mantenuto. Per Posta CH SA e PostFinance SA, quella che finora era una settimana di compensazione viene convertita in una settimana di vacanze. In linea di massima, per i collaboratori non cambia nulla a livello di tempo di lavoro.

6 L'aumento di salario automatico verrà abolito?

Sì, l’aumento di salario automatico legato alla durata del servizio viene abolito. Tuttavia in linea di massima il relativo monte salari viene reso disponibile per misure salariali individuali nel quadro delle trattative salariali annuali.

7 Nelle trattative si è persa una pausa per Posta CH SA e AutoPostale SA?

Si ha diritto al massimo a una pausa retribuita di 15 minuti al giorno valida come tempo di lavoro se il tempo di lavoro ininterrotto previsto (inclusa la pausa in questione) è di almeno 3,5 ore (prima erano previste 2 pause retribuite). Se una pausa è pagata, ciò non significa che i collaboratori non possono farne di più.

8 Chi ratifica il nuovo CCL e quando?

Il Consiglio di amministrazione della Posta Svizzera SA e di PostFinance SA, le assemblee dei delegati aziendali di Posta CH SA, AutoPostale Svizzera SA e PostFinance SA per syndicom e della direzione settoriale per transfair. Le ratifiche sono previste per fine aprile.

9 Quando verrà inviato il nuovo contratto individuale di lavoro ai collaboratori?

A fine maggio i collaboratori che rientrano nel CCL riceveranno per posta il loro nuovo contratto individuale e il nuovo contratto collettivo di lavoro. Entrambi i documenti saranno validi dal 1° gennaio 2016.

10 Da quando sarà possibile consultare il nuovo CCL?

Dopo la ratifica, i tre CCL saranno impaginati, stampati e inviati a tutti i collaboratori a fine maggio. Pertanto a fine maggio sarà disponibile il CCL in tutte le lingue.

11 Il nuovo CCL rappresenta un peggioramento per la maggioranza dei collaboratori?

L’attuale CCL non è stato né migliorato né peggiorato, ma semplicemente modificato. I risultati delle trattative hanno ripercussioni diverse sui singoli collaboratori. Alcuni di loro dovranno ad es. fare i conti con la diminuzione dei premi fedeltà, mentri altri beneficeranno di congedi maternità più lunghi o dell’abolizione del CCL personale ausiliario. Quello che conta non sono le ripercussioni sui singoli, ma il risultato complessivo.

12 Quali possibilità ha il singolo collaboratore se non è d’accordo con il nuovo CCL?

I collaboratori ricevono il loro nuovo contratto individuale di lavoro (CIL) ed entro una scadenza prefissata possono sottoscriverlo o meno. Se non sottoscrivono il CIL sarà loro comunicato il licenziamento nel rispetto dei termini stabiliti. Naturalmente prima di pronunciare il licenziamento si cercherà un colloquio personale.