La piazza del paese in punta di dito

È appena stato lanciato il progetto pilota My Local Services. L’applicazione per smartphone funziona come una piazza di paese virtuale. Vi spieghiamo come.

27.06.2017
Testo: Annick Chevillot; Illustrazione: Dennis Oswald, Branders

Avere accesso ai servizi del comune, della Posta e delle imprese locali, alle informazioni sulle attività del quartiere e sui giorni di mercato, alla vita culturale, sportiva e politica... Non è semplice trovare tutte queste informazioni relative alla realtà locale in un unico luogo. Occorre spesso mettere insieme diverse fonti, fisiche e digitali, per farsi un’idea generale di ciò che succede a livello locale.

Il progetto pilota My Local Services, lanciato il 20 giugno a Bienne, raccoglie tutte queste informazioni all’interno di un’unica applicazione per smartphone. Questa app permette ai Comuni di creare una piazza di paese virtuale in cui sono riunite tutte le informazioni utili per i cittadini. E non soltanto le comunicazioni ufficiali del Comune: vi si trovano anche le prestazioni della Posta, i servizi di piccole imprese e artigiani locali (come la consegna a domicilio), gli orari delle manifestazioni di quartiere, le informazioni riguardanti i servizi di assistenza a domicilio (cure mediche, Spitex), la tessera per il parcheggio del proprio quartiere ecc.

L’importanza del bilinguismo

Il progetto pilota lanciato a Bienne sarà condotto nella più grande città bilingue del Paese e anche a Nidau, Pieterlen ed Evilard/Macolin. Questa fase pilota consentirà di testare l’app e di svilupparla sulla base delle esperienze dei suddetti Comuni e della popolazione. In seguito sarà progressivamente estesa ad altre regioni. «Abbiamo scelto Bienne e questi Comuni vicini per il loro bilinguismo», precisa Alexander Sollberger, responsabile del progetto presso E. «Anche il fatto che abbiano dimensioni differenti è un punto di forza».

Questo progetto sviluppato dalla Posta nel contempo aiuta i Comuni che incontrano difficoltà a digitalizzarsi. Collegando le esigenze e i servizi di Comuni, Posta e privati è possibile risparmiare sui costi di sviluppo. È inoltre possibile riunire una miriade di servizi pubblici e privati nei propri dintorni su un’unica piattaforma.

My Local Services è il primo servizio della Posta dotato del label «early». «La piattaforma ha un enorme potenziale», afferma Alexander Sollberger, che nel riquadro in basso vi spiega come funziona la «sua» app.

L’applicazione può essere scaricata gratuitamente fin da subito dall’App Store o da Google Play Store.
mylocalservices.ch
posta.ch/mylocalservices

Alcuni esempi di applicazioni

Gli impiegati comunali possono pubblicare autonomamente contenuti tramite un sito web di amministrazione, per esempio: informazioni sulle tasse dei rifiuti, permessi di sosta, zone blu, certificati di domicilio ecc.

La funzione di calendario permette di comunicare in via prioritaria le date importanti (votazioni, elezioni ecc.), ma anche le date ricorrenti, come i giorni di raccolta dei rifiuti.

Su questo nuovo canale di distribuzione è possibile mettere in risalto le imprese locali e ciò permette al Comune o al quartiere di incrementare la propria attrattiva. Per esempio: cesti gastronomici della fattoria, bouquet del fioraio, servizi di consegna, prestazioni per le persone anziane.

I cittadini hanno accesso a tutte le informazioni locali in un unico posto. Ad esempio: PickPost, ordine di trattenere la corrispondenza ecc.

L’applicazione permette di ordinare, pagare, informarsi, accedere alle prestazioni e ai servizi.

Grazie alla geolocalizzazione, i residenti accedono unicamente alle offerte proposte nelle loro vicinanze.