Un portacarichi ecologico e di tendenza

Un tocco di design danese, trazione elettrica e un’ampia superficie di carico: ecco fatta la bici cargo elettrica! Queste bici possono essere noleggiate anche presso alcune filiali della Posta. La rete dei punti a disposizione è attualmente in fase di ampliamento.

25.09.2018
Testo: Sandra Gonseth; Foto: Yoshiko Kusano
  • Silvia Ursprung (39), madre di famiglia e responsabile del progetto Gestione della salute in azienda presso l'Insel Gruppe Berna con Seraina (8) e Nicolai (5). «Non avendo l’auto noleggiamo la cargo bike elettrica soprattutto per le distanze medio-lunghe, ad esempio per andare a trovare gli amici o andare in piscina. Di recente l'abbiamo usata per andare al Bantiger, meta escursionistica prediletta dai bernesi, dove abbiamo dormito all’aria aperta. La cargo bike è molto comoda per trasportare la spesa e i bambini quando non sanno ancora pedalare da soli. Guidarla è facile, solo all’inizio bisogna abituarsi un po’ alla diversa distribuzione del peso. Vicino a casa nostra ci sono cinque punti dove possiamo prendere a noleggio le bici: un vero e proprio lusso! Gli orari di apertura della filiale della Posta sono ideali per ritirare le bici e sbrigare contemporaneamente anche le operazioni postali».

In Olanda e in Danimarca le biciclette cargo fanno ormai parte del paesaggio urbano. Queste bici viaggiano su due ruote e sono dotate di un contenitore per il trasporto posizionato sopra alla ruota anteriore, che può essere utilizzato per accompagnare i bambini all’asilo o per portare i pacchi alla Posta. Anche in Svizzera questi mezzi sono sempre più popolari: da tre anni è possibile noleggiarli grazie a carvelo2go a una tariffa oraria vantaggiosa. Le bici vengono prelevate e riconsegnate presso uno dei numerosi host, ad esempio in una filiale della Posta (cfr. intervista).

Obiettivo ecosostenibilità

L’obiettivo di carvelo2go, un progetto dell’Accademia della mobilità del TCS e del Fondo di sostegno Engagement Migros, è chiaro: le bici cargo devono offrire un’alternativa sostenibile all’automobile. La Posta promuove il progetto nell’ambito del suo impegno a favore della sostenibilità, sovvenzionando l’acquisto di eCargo bike e occupandosi, al tempo stesso, della gestione presso filiali selezionate. La rete dei punti a disposizione è attualmente in fase di ampliamento. «Si tratta di un servizio molto richiesto», afferma Michael Kroplewski, responsabile Innovazione RetePostale, per motivare questa scelta. L’anno scorso sono arrivate più di 1600 prenotazioni per le bici cargo cofinanziate dalla Posta. A suo avviso, questo dipende in particolare dal fatto che le filiali della Posta si trovano in posizioni facilmente raggiungibili e che gli orari di apertura sono conciliabili con le esigenze dei clienti.

Chi desidera noleggiare il pratico mezzo di trasporto con il logo della Posta e una capacità di carico fino a 200 kg può scegliere tra 29 filiali. E, precisazione molto importante, i collaboratori beneficiano di tariffe agevolate.

Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo: carvelo2go.ch.

«Abbiamo già molti clienti fissi»

La Posta gestisce 29 sedi, chiamate «host», per il noleggio di bici cargo elettriche in tutta la Svizzera. Una di queste è diretta da Silvia Wüthrich, responsabile filiale Bern Kirchenfeld, e dal suo team.

La Sua filiale dispone di una sola bici a noleggio. Vale la pena offrire questo servizio?

Il noleggio ci richiede un impegno minimo dato che le prenotazioni vengono eseguite esclusivamente tramite carvelo2go. La nostra filiale riceve un’e-mail di prenotazione e il cliente si presenta allo sportello con un documento d’identità.

Ma per la bici c'è bisogno anche di un luogo di deposito e manutenzione?

La bici viene parcheggiata fuori sul marciapiede pubblico. Nel back office conserviamo solo il caricabatteria, le batterie, i sellini e le chiavi. Della manutenzione e di eventuali difetti se ne occupa direttamente carvelo2go.

Come hanno reagito i clienti di fronte alla possibilità di noleggiare la bici cargo?

Molto bene, da quando è stata introdotta abbiamo già molti clienti fissi. E la bici non viene utilizzata solo per trasportare i bambini, ma anche pacchi, mobili e piante. Naturalmente in caso di maltempo e durante la stagione invernale l’utilizzo che ne viene fatto è minore.